Che conseguenze ha avuto sull'Italia la resa della Russia?

Ricevette una gravissima sconfitta

Antico cannone di artiglieria abbandonato in un parco.

La principale conseguenza dell'uscita dalla guerra della Russia, per l'Italia, è stata la disfatta di Caporetto. L'Austria-Ungheria e la Germania spostarono le proprie truppe dal fronte russo a quello italiano e si organizzarono per un grande attacco. Il 24 ottobre 1917 iniziarono i colpi d'artiglieria, seguiti dall'avanzamento della fanteria che riuscì a sfondare le linee difensive italiane sul fiume Isonzo e occupare la città di Caporetto e Udine in poco tempo. Viste le enormi perdite subite, il generale Luigi Cadorna, ordinò alle truppe italiane di ritirarsi e creare una linea difensiva sul fiume Piave. L'Italia perse 150 km di territorio, 350.000 uomini e l'enorme quantità di armamenti abbandonati durante la ritirata. La responsabilità di questa grave sconfitta è stata attribuita a Luigi Cadorna. Egli fu immediatamente sostituito da Armando Diaz che, grazie alla sua esperienze nelle trincee, riorganizzò l'esercito e la difesa sul fiume Piave, dove bloccò l'avanzata nemica.

Quanto utile ti è stata questa pagina?

Lascia una recensione

Condividi il Sapere!

Migliora questa domanda Quiz | Prima guerra mondiale

Domande correlate